IL REIKI, IL KOCHI METHOD ED IL PRANIC HEALING: l'antica saggezza racchiusa in un dolce tocco che risponde ad ogni esigenza - Essere Gioia Essere Anima

IL REIKI, IL KOCHI METHOD ED IL PRANIC HEALING: l’antica saggezza racchiusa in un dolce tocco che risponde ad ogni esigenza

 

Fluendo dalle mani dell’operatore che se ne rende canale, arrivando semplicemente laddove occorre, nel Reiki e nel Pranic Healing l’energia lavora naturalmente nella giusta misura e con la giusta intensità, dissolvendo al suo passaggio blocchi e congestioni presenti nell’aura che si riflettono sull’apparato psicofisico della persona, ripristinando un’ottimale armonia corpo/mente in tutte quelle situazioni di squilibrio, generate da condizioni di salute specifiche e/o dal tran-tran quotidiano di ogni specifica attività lavorativa, adattandosi ad ogni esigenza, poiché hanno come scopo l’integrità dell’individuo in senso olistico.

Essendo completamente naturali, senza controindicazioni o effetti collaterali e poiché sono basate sulla salute e cura del campo energetico della persona, il Reiki ed il Pranic Healing rappresentano una vera e propria fonte di benessere per qualsiasi stile di vita, compresi bambini, animali e piante.
Sappiamo quanto queste ultime categorie siano energeticamente  molto delicate e sensibili. E’ pur vero che la purezza delle loro aure già di per sé risulta una barriera efficace contro energie indesiderate, tant’è vero che essi stessi ci aiutano a sentirci meglio nel condividere i nostri spazi con loro. Ma, quando capita che il nostro bambino è irrequieto, piange a lungo per un mal di pancino o perché ha dormito male o, ancora, se ha difficoltà di concentrazione nello studio; o se una piantina tende a perdere vitalità nei colori e a rinsecchire; se il nostro amico domestico mostra un po’ di irritabilità o sembra un po’ affaticato, possiamo aiutarli con una vera e propria coccola amorevole a sentirsi rassicurati e a ritrovare il loro vigore naturale attraverso dei leggerissimi trattamenti di Reiki o Pranic Healing.

Queste due tecniche, così come il Kochi Method, si basano su conoscenze millenarie (il Pranic Healing prende spunto in maggiore o minore misura dal Qi gong, dallo yoga, dalla teosofia e dai Rosacroce, Il Reiki da tecniche di guarigione che pare si adoperassero in Giappone già all’epoca dell’Imperatore Giallo oltre 2000 anni fa), che ultimamente sono rivalutate, riportate in auge e sempre più riconosciute grazie a questa nuova branca della scienza, la fisica quantistica, che ne corrobora i principi in maniera evidente.

Esse si rivolgono a chiunque senta il bisogno di recuperare o aumentare le proprie scorte di energia sia a livello fisico che mentale, nonché alleviare la sintomatologia delle patologie più comuni (gastrite, artrite, dolori reumatici, lombalgia, sciatalgia, insonnia, irritabilità e via dicendo) e di quelle associate ad uno sforzo prolungato nelle attività quotidiane. Ancora, a chi voglia ripulire il proprio apparato psicofisico dalle tossine generate dagli effetti collaterali delle medicine allopatiche e voglia favorire l’assorbimento dei principi attivi di queste ultime. Per fare degli esempi:

La casalinga con marito e figli, sottoposta a dei ritmi frenetici dal mattino presto ogni giorno, nel dover accompagnare i figli a scuola, poi a fare lo sport o lezioni di altro tipo, oltre a lavorare fisicamente per badare alle faccende di casa, cucinare, stirare etc., finendo esausta la propria giornata;
Il Manager, l’imprenditore e l’uomo / donna d’affari soggetti a stress che fanno un grosso lavoro mentale nell’assumersi numerose e delicate responsabilità, nel gestire dipendenti e risorse in maniera ottimale, generando profitti e curando ogni aspetto della propria attività, con l’ansia che ne deriva di dover rispettare target e scadenze;
Per la segretaria o l’informatico che passano tante ore seduti lavorando davanti al pc, con la sintomatologia generata dagli eventuali problemi di postura e di vista;
Per lo studente che vuole migliorare la propria concentrazione e la propria motivazione allo studio, soprattutto in vicinanza degli esami;
Per lo sportivo che desidera un incremento nel suo livello energetico e migliorare le sue prestazioni o favorire la guarigione nelle convalescenze da trauma;
Per l’artista che vuole trovare l’ispirazione ed attingere in profondità alla sua creatività interiore;

Per coloro che desiderano un supporto nell’abbandonare malsane abitudini, quali il fumo, l’alcool, e altre dipendenze d vario tipo. 

Il Kochi Method, poi, racchiude in sé i principi e la saggezza di due splendide discipline orientali molto antiche, ossia la medicina tradizionale cinese (anche il Reiki ed il Pranic Healing si avvalgono quando necessario di quest’ultima) e lo Shiatsu, associate ai fondamenti del BUDO (un’antica arte marziale giapponese). Esso prevede la stimolazione dolce di punti chiave del corpo e trova applicazione, in particolare, dove bisogna sciogliere contratture muscolari e alleviare dolori dovuti a calcificazioni e reumatismi, portando a migliorare la mobilità delle articolazioni e delle giunture ossee. 

Il Reiki, il Pranic Healing, ed il Kochi Method possono risultare anche molto utili a coloro che già svolgono un’attività nel campo medico e sanitario, in quanto i professionisti qualificati possono integrare le loro conoscenze specifiche con quelle olistiche della saggezza orientale, potenziando i risultati del proprio lavoro. Il Reiki ed il Pranic Healing, in quanto percorsi di crescita interiore e non solo tecniche curative, insieme al Kochi Method forniscono un bagaglio di conoscenze ad ampio spettro dell’uomo in quanto anima-corpo-mente, e stimolano l’intuizione a trovare il nesso tra la manifestazione fisica/psicologica e la causa originaria del sintomo, per un’azione accurata e mirata.

Per questo motivo, esperti in medicina, chiropratica, agopuntura, massaggi,
fisioterapia, shiatsu, posturologia, osteopatia, ma anche infermieri ed estetiste, etc., possono accrescere, attraverso di essi, le loro capacità professionali.

Chi conosce e applica nel suo lavoro di terapeuta nuove branche quali la metamedicina e la PNEI (psiconeuroendocrinoimmunologia), sicuramente può ricevere ulteriori spunti di applicazione e di ricerca.

Se ti è piaciuto questo articolo o lo hai trovato utile e d’ispirazione per la tua crescita interiore e la tua evoluzione e desideri fare una donazione,
puoi farlo qui,
grazie!

 

 

http://www.esseregioiaessereanima.it/il-kochi-method/

http://www.esseregioiaessereanima.it/il-reiki-e-il-pranic-healing-due-discipline-apparentemente-diverse-ma-basate-sugli-stessi-principi-fondamentali-lenergia-dei-cristalli-ne-potenzia-leffetto/

http://www.esseregioiaessereanima.it/dimensione-celebrazione-asd

 

error: Content is protected !!